Festa d'estate

[ indietro ]

13754_1022252751120663_6136002034191564358_n

Il 21 luglio abbiamo festeggiato l'estate con mamme, bambini, ragazzi che quotidianamente vivono il Centro. Di seguito alcune foto della giornata insieme alle altre dei martedì di mammutbus e il documento che ha accompagnanto le nostre giornate in piazza

Giochiamoci la piazza!!!

Otto anni fa  era simbolo del male, mare di chiazze di sangue e siringhe. Oggi Piazza Giovanni Paolo II è cambiata: sangue e siringhe non ce ne sono più e, anche se  non è certo diventata la piazza della movida napoletana, per molti è nuovo simbolo di cambiamento dei luoghi a partire dal cambiamento delle relazioni tra le persone che li vivonosenza sbarre, polizie, telecamere ma con il presidio umano di chi ancora crede nella possibilità dell’incontro tra diversi. 

Molti sono stati i cittadini e i gruppi che hanno reso possibile questo cambiamento, come quelli  del Comitato Spazio Pubblico di Scampia.Suggerendo anche alle istituzioni moltissime idee per trasformare l’immensa spianata di cemento (e nient’altro) in una piazza finalmente vivibile. Rincresce che dopo 8 anni le istituzioni continuino ad essere assenti rispetto a queste proposte. Come è possibile che ad oggi un bimbo che gioca in piazza Giovanni Paolo II venga investito da un motorino e debba sentirsi rispondere dalle autorità che d’altronde non ci sono cartelli che indicano che la piazza è pedonale

Per questo nella nostra ottava estate in piazza Giovanni Paolo II ci giochiamo tutto e rilanciamo le proposte di modificazione dello spazio emerse dal basso in un percorso di ricerca azione su campo durato 8 anni: 

  • pedonolizzazione permanente della piazza (con tutte le misure necessarie a renderla effettiva)
  • apertura permanente, e liberamente accessibile all’intera cittadinanza, del cancello della Villa Comunale che da sulla piazza (e che permetterebbe ad uno dei pochi spazi verdi urbani attrezzati di Napoli di divenire maggiormente fruibile dall’intera città)
  • realizzazione nella piazza di piccole strutture ludico ricreative liberamente accessibili, come una pista di ciclo-cross e skateboard (che troverebbe moltissimi ragazzi e ragazze pronti ad utilizzarla con rispetto)
  •  la realizzazione di arredo urbano di base,  come panchine e spazi ombreggiati in una piazza che d’estate è inattraversabile.

Noi continueremo ad esserci col teatro, con la breakdance, con la ciclofficina e con  “Il Mammutbus delle maraviglie”, dove chiunque potrà portare la propria meraviglia da condividere con il resto della città.

In ciascuna delle giornate raccoglieremo le firme per una petizione da presentare alle istituzioni alla fine di settembre. 

Grande o piccolo che tu sia, vieni e contribuisci all’idea di una piazza trasformata da chi la vive. 

Gioca con noi, giochiamoci la piazza! Non ci giochiamo la possibilità di cambiare quello che non va!

 

Info e iscrizioni

Centro Territoriale Mammut

Tel. 081.7011674 / 393.9521564

Fb: Centro Territoriale Mammut Napoli

Mail: mammut.napoli@gmail.com

[ indietro ]

Sviluppo PanPot