Come far passare un Mammut attraverso una porta (senza tirarla giù)

[ indietro ]

895

Annuario della Rivista Il Barrito del Mammut, Volume a cura di Giovanni Zoppoli e Alessandra Tagliavini con illustrazioni e grafica di Luca Dalisi,

€ 14,00 (inclusa spedizione) pp. 336

In un momento difficile per la salute di ambiente, scuola e sociale una decina tra insegnanti, genitori e educatori  percorre vie nuove alla ricerca dell’equilibrio perduto. Scansando le sirene del marketing (industria per l’infanzia, new age, facebookpatia, guru e persecutori vari) il pugno di avventurieri scopre e racconta in questo volume vie nuove di liberazione dai banchi per adulti e bambini.

Fornendo una fotografia lucida e aggiornata sullo stato di salute di scuole e spazi pubblici italiani.

L’archetipo della “porta” e i suoi mille miti, utilizzati come sfondo integratore dell’intervento raccontato nel libro, smuovono la porte dell’aula, del carcere, dei campi rom e più in generale quella tra le due città.

Con risultati sorprendenti, anche dal punto di vista quantitativo, ad esempio con un incremento di frequenza scolastica fino al 90% nelle classi con maggiore difficoltà.

Prende così forma la possibilità di una scuola migliore per tutti, a partire proprio da una delle periferie più stigmatizzate d’Italia e rafforzando l’idea di una didattica capace di incidere sugli acciacchi di natura e spazi pubblici urbani.

Queste le 336 pagine di “Come far passare un Mammut attraverso una porta”,  frutto della scrittura collettiva tra alunni e maestre di Scampia e dell’area nord di Napoli.

Pagine dense di “prove”, spunti teorici e indicazioni pratiche sulle possibilità di una didattica salutare oggi, arricchite dalle illustrazioni d’autore di Luca Dalisi e con il contributo di insegnati e educatori di altre regioni italiane come Franco Lorenzoni della Casa Laboratorio Cenci, di docenti universitari come i pedagogisti Raniero Regni e Ivano Gamelli, di filosofi come Giuseppe Ferraro, di medici come Vincenzo Esposito, di psicoterapeuti come la studiosa di etnoclinica Giulia Valerio, di artisti e architetti come Riccardo Dalisi e scrittori come Maurizio Braucci.

Il Centro Mammut di Scampia, la cui ricerca metodologica continua a ricevere riconoscimenti importanti anche a livello internazionale, ha sempre creduto fermamente che a giovarsi dei risultati di studi e fatiche sul campo debba essere l’intera comunità educativa. Infatti anche quest’ultimo volume nasce, sfidando le pesanti difficoltà economiche dovute ai tagli al sociale e pur in assenza della rete di protezione di una casa editrice consolidata, dalla necessità di condividere con un pubblico allargato difficoltà e conquiste del lavoro degli ultimi anni.

Così come otto anni fa tutto cominciò con un giro di periferie attorno alla presentazione di “Napoli comincia a Scampia” (a cura di Maurizio Braucci e Giovanni Zoppoli, ed. Ancora del Mediterraneo, Napoli, 2007), oggi il Mammut organizza la sua ripartenza con il viaggio tra paesi e città di “Come far passare un Mammut attraverso una porta ”, incontri di presentazione e inchiesta ulteriore sulle modalità rinnovate (e possibili), in Italia e all’estero, di fare scuola e fare città.

 

Come acquistare il Libro e contribuire alla Ricerca Mammut:

  • direttamente tramite internet 

Per ordinare il libro potete inviare una email a mammut.napoli@gmail.com specificando: il numero di copie, il recapito cui spedirle e gli estremi del pagamento se effettuato tramite bonifico. Specificando nell'oggetto "Ordine Annuario del Barrito"

  Il pagamento potrà essere effettuato 

1. facendo un versamento sul pulsante PayPal di seguito

 

2. facendo un bonifico intestato ad "Associazione Compare" presso Banca Prossima Sede Milano IBAN IT94 P033 5901 6001 0000 0003 143 con causale   "annurario del barrito"

 

  • In Libreria, cercando tra l'elenco dei Punti Distribuzione Amici del Mammut quella più vicina, o a una delle Librerie che rifornisce il nostro Distributore Editoriale Libri Diffusi (inoltre ogni libreria in Italia può reperire i titoli distribuiti da Libri Diffusi, basta farne richiesta al vostro libraio)

 

Per chi invece fosse interessata\o a rendere la propria Scuola, Università, Associazione, Libreria, Caffè Letterario...

  •     un luogo dove poter incontrare il Mammut ed organizzare una Presentazione dell'Annuario del Barrito del Mammut (in una delle 3 versioni proposte tra: INCHIESTA FORMAZIONE LABORATORIO) o altre iniziative collegate;
  •     un “Punto di Distribuzione Amico del Mammut”, dove poter conoscere e acquistare l'Annuario del Barrito del Mammut

...basta richiedere informazioni e copie (anche in conto-deposito), scrivendo direttamente a: barrito.mammut@gmail.com o chiamando la Distribuzione del Barrito al 328 61 91 691.

 

Qualche approfondimento

“Come far passare un Mammut attraverso una porta (senza tirarla giù)” è il resoconto della ricerca azione sul rapporto tra corpo, scuola e città condotta tra il 2013 e il 2015 dal Centro Mammut di Scampia. Il volume parte da un’inchiesta di territorio su scala nazionale, proponendosi di contribuire alla rinascita di una “didattica innovativa e salutare”.

Condividendo e attualizzando pratiche e teorie pedagogiche (come quelle di Freinet, Montessori, Decroly, Steiner, Le Boech) capaci di far tornare l'apprendimento “momento di liberazione”, di crescita “globale” e “armonica”, nel testo vengono proposti approcci e strumenti di lavoro pratici ai fini di un modo innovativo di fare scuola.

A parlarne sono prima di tutto maestre e alunne\i, che insieme scoprono e raccontano come hanno trasformato la propria scuola in uno spazio capace di coinvolgere e potenziare motivazione, salute psico-fisica, partecipazione attiva e recupero dei territori.

Confermando che migliorare grado di benessere e qualità dell’apprendimento può corrispondere all’incremento di dati quantitativi quali frequenza e affezione scolastica. Addirittura sorprendenti risultano infatti al riguardo alcuni dei dati riportati nel testo: come un incremento di frequenza scolastica fino al 90% registrato nelle classi con maggiore difficoltà; un incremento del rendimento, di singoli e gruppo classe, superiore al 10%; una crescita superiore al 50% della motivazione all’apprendimento, dello sviluppo di capacità critiche e di auto-aiuto, della cooperazione tra insegnanti, della partecipazione alla vita scolastica dei genitori e del coinvolgimento dei cittadini nel recupero di spazi urbani abbandonati; infine una significativa riduzione  di fattori e sintomi di malessere psicofisico legati alla presenza a scuola, che supera il 30%.

Nasce così il primo Annuario della rivista pedagogica Il Barrito del Mammut fondata nel 2007: ricco di riferimenti teorici ed indicazioni pratiche, per condividere e rilanciare una ricerca metodologica, quella “Mammut” che, coniugando ricerca pedagogica e sociale, gioco, movimento, teatro e arti figurative, ha confermato di essere un sostegno efficace per scuole e territorio.

Dimostrazione ulteriore che una didattica salutare, capace di generare benessere psicofisico di alunne\i, insegnanti, genitori, territorio e società, può non essere un'utopia!

 

Che cos’è il Mammut

Il Progetto Centro Mammut di Scampia, avviato nel 2007 dall'APS Compare, nasce come “Centro Territoriale” di attivazione ed aggregazione cittadina, diventando “Centro di Ricerca e sperimentazione pedagogica e sociale”.

Coinvolgendo e supportando gruppi e azioni territoriali in tutta Italia, il Centro Mammut nasce per  attualizzare il lavoro di autori come  J. Dewey, K. Lewin, C. Rogers, C. Freinet, M. Montessori, P. Freire, R.Steiner, e di movimenti come quello della cooperazione educativa europea, nel tentativo di colmare la schizofrenia tra teoria e pratica educativa.

La sperimentazione su didattica, relazione di cura e partecipazione urbana del “Mammut” (che in otto anni ha coinvolto oltre 10.000 bambine\i e preadolescenti, circa 700 adolescenti, 2.500 cittadini nel recupero di oltre 50 spazi pubblici, oltre 200 adulti nelle attività formazione), è il frutto di una ricerca azione nazionale articolata e complessa.

Il lavoro di questi anni ha portato alla nascita ed al consolidamento di una “comunità” dai confini nazionali, basata sulla ricerca di modi nuovi di “fare scuola e fare città”, “con” (e non “per”) bambine\i, ragazze\i e adulti italiani, stranieri e rom.

La ricerca metodologica dei primi anni è raccontata nel libro “Come partorire un Mammut – senza rimanere schiacciati sotto” (ed. da Marotta & Cafiero nel 2011), in molte pubblicazioni Mammut (come i numeri della rivista Il Barrito del Mammut) ed in altre riviste  come Lo Straniero”, Gli Asini, Il quaderno MCE - Movimento di Cooperazione Educativa, I quaderni Montessori.

***

Scopri il punto di Distribuzione Amico più vicino a Te!

 

CAMPANIA:

Cartoleria SIGMA: "Le tue fotocopie" ***

via Enrico De Marinis n. 15 (trav. via Mezzocannone), Napoli

Libreria Dante &Descartes***

  • via Mezzocannone n. 55, Napoli
  • P.zza del Gesù Nuovo n.14, Napoli

Libreria L'IbriDO***

Via Nilo n. 29, Napoli

Libreria Ubik diNapoli***

Via Benedetto Croce n. 28, Napoli

Perditempo - LibriVini Vinili ***

Via San Pietro a Maiella, n. 8, Napoli

Libreria Colonnese

Via San Pietro a Majella n. 32-33, Napoli

Libreria Dante Alighieri- Pironti 

P.zza Dante n. 30\31, Napoli

Libreria La Botteguccia

via D. Capitelli n. 39, Napoli

Libreria L'OrientaleEditrice

Largo S.Giovanni Maggiore n. 16, Napoli

Libreria Neapolis

via San Gregorio Armeno n. 4, Napoli

LibreriaScientifica Editrice - Renato Pisanti

Corso Umberto I n. 38\40, Napoli

 

EMILIA-ROMAGNA:

Associazione Culturale“Hamelin”***

via Zamboni n. 15, Bologna

MODO Infoshop***

via Mascarella n. 24\B, Bologna

 

LOMBARDIA:

Libreria "Il viaggiatore leggero"***
via XXIV Maggio N. 12, Calolziocorte (LC)

 

PIEMONTE:

CentroStudi "Sereno Regis”***

via G.Garibaldi n.13

 

-----------

Segui il primo Annuario del Barrito Come far passare un Mammut attraverso una porta...

guarda l'elenco delle Presentazioni in giro per l'Italia

Guarda le notizie sul Libro raccolte sul nostro Canale YouTube 

Scarica il Comunicato Stampa, il flyer e altro materiale sul Libro in allegato

[ indietro ]

Sviluppo PanPot