Laboratorio di stampa serigrafica

[ indietro ]

10532537_320743294791000_1337874291840318379_n

22-23 gennaio 2015 
LABORATORIO DI STAMPA SERIGRAFICA<

Mammutbus - II anno del corso Giocatori di Strada
"Maestro artigiano" 
c/o Centro Territoriale Mammut

Giovedì e venerdì gennaio Else edizioni ci farà entrare nel mondo della Serigrafia artigianale. Sarà una giornata di laboratorio preziosa per il nostro Maestro artigiano.

Per Info e iscrizioni: mammut.napoli@gmail.com – 338.50 21 673
                                             
Riconoscere i segni, le tracce, i simboli, i significati nascosti.
Risvegliare l’intimo nesso tra mano e testa, l’intelligenza delle mani, in un continuo dialogo tra le pratiche concrete e il pensiero.
Questo dialogo, anima/occhio/mano, è sempre stato l’essenza del linguaggio delle cose, quella sostanza etica che regge la vita materiale e spirituale.
Ecco perché un laboratorio artigianale di stampa serigrafica,
ecco perché la carta, i tessuti, i pigmenti, i telai, l’incisione, la rilegatura, il tagliare e il cucire, il dare forma, come pure lo scrivere, il raccontare, il reinventare,
il riannodare le tracce del proprio passaggio e farle diventare pensiero e spirito, cultura, nuovi immaginari.


 
                                                                                                                             
                                                                                                                               presentazione

Else propone laboratori di stampa serigrafica con bambini e genitori, insegnanti ed educatori, giovani e adulti, artisti e illustratori.
Un percorso intorno al libro come avventura, spazio concreto tra la copertina e le pagine: testa, pancia, piedi e dorso.
I libri come segni da cogliere: impronte nel passato, tracce del presente, visioni sul futuro. Piccole e grandi opere da realizzare e poi tenere tra le mani e dentro gli occhi.
Storie da raccontare, stampare e rilegare attraverso un fare artigianale, con l’intelligenza delle mani e strumenti “conviviali” alla portata di tutti.

E così dalla pagina bianca affiora un libro, un racconto viene alla luce e trova un suo spazio. Un sentimento trova la possibilità di essere condiviso.
La serigrafia è la tecnica, la macchina serigrafica è lo “strumento conviviale”.
Conviviale perché esalta l’energia e l’immaginazione personale e di gruppo, estende il raggio d’azione di ciascuno all’interno di una dimensione creativa e lavorativa.

“Farsi un libro” è dunque un modo di “fare arte” ovvero la ricerca di quella condizione espressiva in cui l’uomo si ritrova ogni volta che vuole condividere con altri i propri sentimenti. “Farsi un libro” è un modo di condividere e comunicare i propri sentimenti.
 E’ questo sentirsi uniti che crea in piccolo una comunità di fatto.

   Per approfondimenti:
   www.elsedizioni.com

[ indietro ]

Sviluppo PanPot